EYLEA! Un nuovo farmaco per la degenerazione maculare

La Food and Drug Administration americana ha approvato Eylea (aflibercept, VEGF Trap-Eye), un nuovo farmaco prodotto da Regeneron per il trattamento della degenerazione maculare umida (neovascolare). Questa malattia è la principale causa di perdita visiva e cecità legale dopo i 60 anni. Riduce progressivamente la visione nitida centrale distruggendo i fotorecettori della macula, la porzione centrale della retina. Eylea inibisce il fattore di crescita dei neovasi (VEGF) responsabili dell’essudazione e del sanguinamento che sono alla base del danno maculare.

Eylea è il terzo farmaco anti-VEGF, dopo Macugen e Lucentis, ad essere approvato per il trattamento della degenerazione maculare umida. A questi si aggiunge l’Avastin, un anti-VEGF non approvato per la degenerazione maculare ma diffusamente utilizzato “off label” per il suo costo ridotto e per la sua efficacia paragonabile al Lucentis (studio CATT).

L’approvazione di Eylea si basa sui risultati ottenuti a un anno in due studi clinici internazionali di fase 3, VIEW 1 e VIEW 2, in cui il nuovo farmaco è stato confrontato con il Lucentis, “gold standard” attuale per il trattamento della degenerazione maculare. In questi studi Eylea iniettato mensilmente per tre mesi e poi ogni due mesi ha dimostrato la stessa efficacia del Lucentis iniettato ogni mese. Tra i due farmaci non sono state rilevate differenze significative nel mantenimento o miglioramento dell’acutezza visiva e negli effetti collaterali.

Eylea avrebbe quindi il vantaggio di richiedere un numero inferiore di iniezioni rispetto al Lucentis. Questo assunto va comunque confermato nella pratica clinica. Vi sono infatti pazienti che richiedono trattamenti meno frequenti di Lucentis e Avastin. Durante il follow-up dopo le tre iniezioni imiziali, c’è un attuale comune consenso nel valutare di volta in volta la necessità di ritrattamento.

Il nuovo farmaco è leggermente meno costoso del Lucentis: 1.850 dollari per una fiala contro 2.000 dollari. Rimane però anch’esso molto più costoso dell’Avastin (meno di 150 dollari per una dose). Eylea sarà commercializzato in Europa dalla Bayer.

Eylea è in corso di avanzata sperimentazione anche per il trattamento dell’edema maculare diabetico e dell’occlusione della vena centrale retinica.

Felice Cardillo Piccolino
Articolo a cura di Felice Cardillo Piccolino
Fondazione per la Macula Onlus, Genova